Ortoterapia

ORTOTERAPIA

Con un’esperienza più che decennale, la Cooperativa Koala si fa attualmente carico due orti sociali – a Crema (Ombriano), e a Moscazzano – dando vita al progetto di Ortoterapia “Coltivatori Allegri”.

L’ortoterapeuta insieme agli educatori professionali specializzati gestiscono i due orti con gli utenti inviati dal Centro PsicoSociale dell’Azienda Ospedaliera di Crema.

Insieme al CPS ed alle educatrici di Koala, ogni utente costruisce un percorso personale ad hoc centrato sui suoi bisogni ed abilità. Così negli anni sono stati sviluppati progetti di inserimento lavorativo, di risocializzazione oppure di svolgimento di lavori socialmente utili. In ogni progetto gli obiettivi primari sono sperimentarsi a contatto con la natura ed esplorare la dimensione del prendersi cura, del far crescere e costruire insieme agli altri.

Gli orti, sono ben radicati nelle rispettive comunità territoriali attraverso la presenza di volontari/e e la collaborazione con le locali scuole d’infanzia e primarie. La collaborazione con le scuole rappresenta, l’opportunità per i beneficiari del progetto, di mettersi in gioco gestendo attività di educazione all’aperto dedicate ai bambini. Dall’altra parte, per la comunità diviene un’opportunità per conoscere la malattia mentale e scardinare i pregiudizi attorno ad essa.

La gestione agricola degli orti pone l’accento su una visione di sostenibilità e di circolarità con l’utilizzo solo di prodotti provenienti dalla terra. Dal 2019 il progetto “Coltivatori Allegri” è stato ampliato, allestendo un pollaio e attivando l’adozione delle galline. Questa nuova attività, che ha preso il nome “Rootsoliamo” permette di avvicinare altri/e utenti con una maggior predisposizione verso la cura degli animali. Inoltre, la presenza del pollaio punta ancora più su una visione di circolarità e sostenibilità: le galline si nutrono degli scarti vegetali dell’orto, mentre gli scarti del pollaio sono impiegati per ridare fertilità alla terra. Ogni anno il numero delle adozioni è in crescita, così come il numero delle persone che vengono coinvolte nella gestione di questa piccola e preziosa realtà.

Dal 2021 lo spazio di Moscazzano ospita ben due arnie: nei prossimi anni speriamo di poter aggiungere anche questa esperienza tra le proposte rivolte ai nostri utenti.